Fumo passivo

È detto fumo passivo il fumo espirato o il fumo prodotto direttamente da una sigaretta. Contiene praticamente le stesse sostanze nocive del fumo attivo ed è già nocivo per i polmoni e per il sistema cardiovascolare anche in piccole quantità. Le persone esposte al fumo passivo corrono un rischio maggiore di sviluppare cancro, malattie cardiovascolari, infezioni o asma. I bambini sono particolarmente a rischio perché i loro polmoni non sono ancora completamente sviluppati e perché respirano più velocemente e quindi assorbono più prodotti tossici in meno tempo. Essi inoltre rischiano maggiormente di ammalarsi di tosse, di infiammazione polmonare o dell’orecchio medio e anche di morte improvvisa del neonato. Il fumo passivo danneggia anche i nascituri nel grembo materno.

Sì. Se altre persone devono inalare il fumo delle sue sigarette (fumo passivo), ciò danneggia la loro salute.

Stabilisca da subito che la sua abitazione sia zona non fumatori. Fumi sul balcone o fuori. In questo modo protegge i suoi familiari e/o i suoi coinquilini dai danni del fumo passivo.

Quando fuma sul balcone, chiuda le porte della sua abitazione in modo che il fumo non penetri all’interno. Per fumare, indossi una «giacca da fumo» e la appenda all’esterno.  Dopo aver fumato si lavi le mani e si sciacqui la bocca. È molto importante fare queste cose se lei vive con dei bambini.

Protegga in modo particolare i suoi bambini. Il fumo passivo si deposita su pareti, tende, tappeti, mobili, ma anche sui giocattoli dei suoi bambini. A proposito, anche i suoi animali domestici soffrono per il fumo passivo. Se nonostante tutto ciò lei fuma in casa, arieggi poi molto bene l’abitazione.

Eviti di fumare/vaporizzare in macchina se con lei viaggiano abitualmente altre persone. La concentrazione di fumo passivo è particolarmente elevata nel piccolo abitacolo e non può essere completamente eliminata dalla ventilazione. Inoltre, il fumo si deposita nella tappezzeria dell’auto. E in più, il fumo o la vaporizzazione riducono la concentrazione al volante, in modo simile all’uso del telefono durante la guida.

No. In ambienti chiusi eviti anche il consumo di sigarette elettroniche e di prodotti a base di tabacco riscaldato. Anche questo “vapore passivo” contiene sostanze tossiche e può avere un effetto nocivo sulla salute delle persone che vivono con lei nella stessa abitazione.

Il fumo passivo è dannoso per la salute del suo bambino non ancora nato. La cosa migliore è che lei, durante la gravidanza, smetta del tutto di fumare. Se non è disposta a farlo, fumi meno. Se lei fuma durante l’allattamento, dovrebbe fumare dopo aver allattato e fare pause il più a lungo possibile tra una sigaretta e l’altra. Usi prodotti sostitutivi a base di nicotina possibilmente dopo l’allattamento.

Se lei mette in pratica i consigli dal 1° al 6° il suo consumo si ridurrà automaticamente Qui può saperne di più su come ridurre ulteriormente il consumo di tabacco.

Se lei mette in pratica i consigli dal 1° al ’8° lo smettere di fumare non è più così lontano. Qui trova consigli su come farcela a smettere di fumare.