Covid-19 e tabagismo

Approfitto dell’opportunità e prendo il controllo sui pericoli.

Vedere il video

Suggerimenti e astuzie

Covid-19 e tabagismo

Non si sa, ma: Il fumo aumenta la frequenza di contatto tra mani e bocca, il che rende più elevato il rischio di infezioni virali. Il fumo ha un effetto negativo sul sistema immunitario, rendendo i fumatori più esposti alle infezioni virali. Si ritiene che l'enzima di conversione dell'angiotensina II (ACE2, presente sulla superficie cellulare) funga da recettore per il Covid-19 e sia quindi una porta d'ingresso per il Covid-19 per entrare nel corpo umano. Dati recenti suggeriscono che questo recettore ACE2 sia più attivo nei fumatori, rendendoli più a rischio di infezione da Covid-19 rispetto ai non fumatori. Tuttavia, le interazioni tra l'uso del tabacco e l'espressione di ACE2 sembrano variare a seconda di diversi fattori.
È possibile perché: Il fumo aumenta il rischio di malattie polmonari, riduce la capacità polmonare e provoca l'infiammazione delle vie respiratorie, il che può accrescere il rischio di sviluppare una polmonite o gravi complicazioni nei pazienti affetti da Covid-19. Il fumo aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e diabete, che sono anch'essi fattori aggravanti nei pazienti affetti da Covid-19. Secondo alcuni dati, i fumatori presenterebbero un rischio maggiore di sviluppare una grave forma di Covid-19. Tuttavia, questa associazione non si trova in tutti gli studi disponibili fino ad oggi. Altri fattori come età, sesso e salute generale giocano un ruolo importante nella prognosi di Covid-19.
Sì, sempre! Quando si smette di fumare, compaiono in breve tempo i benefici per la salute del cuore e dei polmoni. Smettere di fumare riduce il rischio di infezioni respiratorie e delle loro complicazioni. Altre ondate di epidemie di Covid-19 seguiranno certamente nei prossimi anni. Smettere di fumare nel frattempo aiuterebbe a prepararsi ad affrontarle con meno rischi. Smettere di fumare migliora la resistenza a molte altre epidemie virali e batteriche. In generale, si raccomanda vivamente di smettere di fumare per preservare la propria salute. Proteggere voi stessi dal Covid-19 e dalle sue possibili complicazioni, così come proteggere chi vi sta intorno dall'esposizione al fumo passivo potrebbe essere la motivazione di cui avete bisogno per decidere di smettere definitivamente.
Non si sa, però: Essere esposti al fumo passivo aumenta il rischio di infezioni, soprattutto nei bambini. Pertanto, si raccomanda di evitare sempre di esporre chi vi sta intorno al fumo passivo. Nel caso dell'epidemia di Covid-19, valgono le stesse raccomandazioni. Anche l'esposizione passiva alla nebulizzazione delle sigarette elettroniche probabilmente non è priva di rischi. Tuttavia, il vapore delle e-sigarette contiene molte meno sostanze tossiche rispetto al fumo di sigarette convenzionali.
Diminuire non fa certo male! Non vi è praticamente alcuna prova scientifica che la riduzione del consumo di sigarette sia sufficiente a migliorare la salute. Si consiglia l'arresto completo. Diminuire il numero di sigarette può portare ad aspirare più forte o più spesso la sigaretta per mantenere il consueto livello di nicotina nel sangue.
Tuttavia: La riduzione del consumo con l'aiuto di sostituti della nicotina può essere un passo avanti per facilitarne l'abbandono.
Non si sa: Finora nessuno studio ha esplorato un collegamento tra la nebulizzazione delle e-sigarette e Covid-19. Parimenti, il legame tra vaporizzazione e malattie polmonari non è al momento definito in modo univoco.
Ciononostante: Se non è possibile smettere di fumare con i metodi dimostratisi efficaci e ben tollerati, può essere consigliabile sostituire la sigaretta con la sigaretta elettronica.
Non si sa, ma: Il rischio di infezioni diminuisce dopo che si è smesso di consumare tabacco. Anche la funzionalità polmonare può migliorare e dopo che si è smesso si notano ben presto benefici cardiovascolari. Più precoce è stato l’arresto (e prima nella vita di una persona), maggiore è il recupero. Pertanto, il rischio di complicazioni da di Covid-19 può diminuire in rapporto al tempo trascorso da quando si è smesso di fumare.
Sì: Ci sono diversi modi per ricevere aiuto:

Io smetto da sola/o: Qui trova offerte di aiuto e consigli su come smettere di fumare da soli. https://www.stopsmoking.ch/it/smetto/smetto-da-solo/

Smetto con una/un professionista Qui trova offerte d’aiuto per smettere di fumare col sostegno di professionisti https://www.stopsmoking.ch/it/smetto/smetto-con-un-professionista/

Linea Stoptabacco 0848 000 181 I consulenti della Linea Stoptabacco sono a sua disposizione. Saranno lieti di rispondere alle sue domande e di fornirle supporto. Potrà inoltre beneficiare di un'assistenza gratuita e personalizzata. La linea nazionale Stoptabacco è disponibile in 10 lingue. https://www.stopsmoking.ch/it/pagina-iniziale/linea-stop-tabacco/
Sì: I sostituti della nicotina sono disponibili in farmacia e non richiedono la prescrizione medica. Il suo medico o il suo farmacista può consigliarle il giusto dosaggio e la giusta forma. Altri farmaci per smettere di fumare (vareniclina, bupropione) richiedono la prescrizione di un medico. Il suo medico curante o uno specialista in dipendenze da tabacco può prescriverle questo tipo di trattamento. Se lei non può o non vuole spostarsi, i servizi di consegna a domicilio sono disponibili in molte farmacie.
Abbiamo sviluppato le informazioni di questa pagina sulla base di un FAQ "Covid-19 et tabagisme" sviluppato da Unisanté à Lausanne.

Quit-Tips

Se lei è a casa, colga l'occasione per smettere di fumare. Avrà così più tempo per sé e per le attività che le piacciono. Vale sempre la pena di smettere di fumare. Quanto prima smette di fumare, tanto maggiori sono i benefici per la salute che ne può trarre. Più a lungo rimanda lo smettere di fumare, più difficile diventa.
Scriva quando e in quali situazioni lei prende in mano una sigaretta. I vantaggi complessivi dello smettere di fumare li trova possono trovare facilmente in questo  Video. Compili però la sua lista personale dei motivi per cui vuole smettere di fumare.
Stabilisca una data precisa per smettere. Valuti in anticipo come reagirà in situazioni difficili o come potrà aggirarle. Informi il suo ambiente sul suo progetto e chieda un sostegno. I prodotti sostitutivi della nicotina come cerotti, spray nasali o gomme da masticare aumentano le possibilità di riuscita nello smettere di fumare. Chieda consiglio in farmacia.
Elimini tutti gli utensili per fumare o altri oggetti associati al fumo. Cancelli dal suo vocabolario il motto «Una volta sola non vale niente». Se però avesse una ricaduta, non si arrabbi, ma la prenda come un processo di apprendimento e inizi con più esperienza il prossimo tentativo di smettere di fumare.
Lo sapeva che le possibilità di avere successo smettendo di fumare aumentano molte volte se si avvale di un’assistenza? In www.stopsmoking.ch trova un’ampia scelta di offerte di assistenza. Presso la Linea Stop Tabacco 0848 000 181, che tra l’altro è su ogni pacchetto di sigarette, riceve assistenza telefonica.
Non deve essere sola/o quando smettete di fumare. La sua famiglia o i suoi amici saranno certamente lieti di sostenerla nel suo progetto. O forse affronterà insieme ad amici lo stop al fumo? Anche uno stop al fumo in gruppi (virtuali) può fornire un'ulteriore motivazione.
Tenga occupati mani e bocca. Tenga in mano un bicchiere d’acqua al posto di una sigaretta e beva con una cannuccia. Manipoli una pallina antistress o faccia giochi di prestigio. Mastichi una gomma.
Ha presente la sigaretta a fine pasto? La sostituisca ad es. con esercizi di respirazione o yoga. Se ad esempio il caffè per lei è abbinato alla sigaretta, beva del tè. Lo stesso vale per le bevande alcoliche, con le quali la sigaretta si adatta particolarmente bene. Si consiglia inoltre di ridurre il consumo di alcol mentre si smette di fumare, in quanto l'alcol ha un effetto disinibitorio, che favorisce una ricaduta nel fumo. In questo modo evita situazioni difficili in cui si deve resistere a prendere in mano la sigaretta. Possono essere di aiuto anche incontri (virtuali) con non fumatori.
Il pericolo di aumento di peso dopo aver smesso di fumare è reale, poiché il metabolismo deve abituarsi alla nuova situazione. Lei può però contrastarlo: Sostituisca certe sigarette con più esercizio fisico invece che con il cibo. Tenga occupate mani e bocca. Aumenti la quota di verdura e frutta nel suo menù. E faccia sì che cucinare diventi il suo nuovo hobby. Dato che il suo senso del gusto migliorerà dopo che avrà smesso di fumare, potrà comunque gustare di più il suo cibo.
Prenda le cose giorno per giorno. Versi i soldi risparmiati in un salvadanaio e si ricompensi di tanto in tanto per quello che ha fatto sin qui. Quando le si presenta un desiderio incontenibile di una sigaretta, si ricordi di questo: dura solo dai 3 ai 5 minuti. Durante questo tempo, si distragga come descritto nel 5° consiglio. In questi momenti è soprattutto l'esercizio fisico (come esercizi di fitness, Pilates, Tai Chi o Chi Gong, ecc.) che aiuta a ridurre il desiderio di una sigaretta.
Ha già tentato una o più volte di smettere di fumare? Ottimo, allora ha già accumulato molta esperienza. Approfitti di questa esperienza e, nel suo attuale tentativo, cambi le cose che non hanno funzionato. Condivida le sue esperienze con amici o chiami la Linea Stop Tabacco al numero 0848 000 181.

Prendo il controllo sul mio consumo

Meno fuma, meglio è. Diminuire il numero di sigarette fumate può anche aiutarla a riuscire in futuro a smettere di fumare Rauchstopp. Prodotti a base di nicotina possono essere di aiuto sia per ridurre il consumo che per smettere. Diminuiscono i sintomi da astinenza.
Tenga un diario del suo consumo di tabacco, per consumare in modo consapevole: Scriva quando e in quali situazioni lei fuma. Annoti di quali sigarette può fare meglio a meno e cerchi di rinunciare a una di queste sigarette il giorno successivo.
Oggi Plano del giorno
Fissi un limite massimo al numero di sigarette che vuole fumare oggi. Conti il numero di sigarette e si serva solo di questo quantitativo. Conservi la rimanente scorta di sigarette in un luogo difficile da raggiungere.
Rinunci deliberatamente a singole sigarette e faccia invece qualcosa di buono per se stessa/o: ad es. ascolti la sua musica preferita; legga un articolo interessante; telefoni ad un amico o ad un’amica; faccia una passeggiata (se non rientra in un gruppo a rischio); beva un bicchiere d’acqua, mastichi una gomma. Consumi cibi sani ma non compensi ogni sigaretta con il cibo, perché così facendo aumenta il rischio di metter su peso.
Conservi le sigarette in un luogo dove sono più difficili da raggiungere. Così lei diventerà consapevole di ogni volta che prenderà una sigaretta. Non faccia scorta di sigarette. In questo modo riduce il rischio di consumare più di quanto inizialmente stabilito.
Non integri il consumo di sigarette con sigarette elettroniche. Se le riesce difficile controllare il consumo di sigarette, si rivolga alla sua farmacia per informazioni sui prodotti sostitutivi della nicotina. Questi, tra l'altro, possono essere utili anche se si smette di fumare.
Calcoli quanto risparmia alla settimana fumando meno e metta quanto risparmiato in un salvadanaio. Quando il salvadanaio è pieno soddisfi un suo desiderio.
Nei momenti di stress, da ex-fumatore, può sentire a volte il desiderio di fumare una sigaretta. Superi questi 3 - 5 minuti di desiderio pensando a quanta energia le è servita per smettere di fumare.
Adesso è successo: Dopo mesi/anni si è accesa di nuovo una sigaretta. Guardi al lato positivo: lei sa esattamente come fare per smettere di fumare. Smetta subito di nuovo e chieda aiuto, se necessario.
Il consumo di alcolici aumenta il rischio di una ricaduta nel fumo o di un consumo incontrollato di tabacco. Controlli o riduca il consumo di alcolici.
Se lei passo dopo passo ha ridotto il consumo di sigarette, il passo per liberarsi del fumo non è più lontano. Ecco alcuni consigli per riuscirci.

Fumo passivo

È detto fumo passivo il fumo espirato o il fumo prodotto direttamente da una sigaretta. Contiene praticamente le stesse sostanze nocive del fumo attivo ed è già nocivo per i polmoni e per il sistema cardiovascolare anche in piccole quantità. Le persone esposte al fumo passivo corrono un rischio maggiore di sviluppare cancro, malattie cardiovascolari, infezioni o asma. I bambini sono particolarmente a rischio perché i loro polmoni non sono ancora completamente sviluppati e perché respirano più velocemente e quindi assorbono più prodotti tossici in meno tempo. Essi inoltre rischiano maggiormente di ammalarsi di tosse, di infiammazione polmonare o dell'orecchio medio e anche di morte improvvisa del neonato. Il fumo passivo danneggia anche i nascituri nel grembo materno.
Sì. Se altre persone devono inalare il fumo delle sue sigarette (fumo passivo), ciò danneggia la loro salute.
Stabilisca da subito che la sua abitazione sia zona non fumatori. Fumi sul balcone o fuori. In questo modo protegge i suoi familiari e/o i suoi coinquilini dai danni del fumo passivo.
Quando fuma sul balcone, chiuda le porte della sua abitazione in modo che il fumo non penetri all'interno. Per fumare, indossi una «giacca da fumo» e la appenda all'esterno.   Dopo aver fumato si lavi le mani e si sciacqui la bocca. È molto importante fare queste cose se lei vive con dei bambini.
Protegga in modo particolare i suoi bambini. Il fumo passivo si deposita su pareti, tende, tappeti, mobili, ma anche sui giocattoli dei suoi bambini. A proposito, anche i suoi animali domestici soffrono per il fumo passivo. Se nonostante tutto ciò lei fuma in casa, arieggi poi molto bene l'abitazione.
Eviti di fumare/vaporizzare in macchina se con lei viaggiano abitualmente altre persone. La concentrazione di fumo passivo è particolarmente elevata nel piccolo abitacolo e non può essere completamente eliminata dalla ventilazione. Inoltre, il fumo si deposita nella tappezzeria dell'auto. E in più, il fumo o la vaporizzazione riducono la concentrazione al volante, in modo simile all'uso del telefono durante la guida.
No. In ambienti chiusi eviti anche il consumo di sigarette elettroniche e di prodotti a base di tabacco riscaldato. Anche questo "vapore passivo" contiene sostanze tossiche e può avere un effetto nocivo sulla salute delle persone che vivono con lei nella stessa abitazione.
Il fumo passivo è dannoso per la salute del suo bambino non ancora nato. La cosa migliore è che lei, durante la gravidanza, smetta del tutto di fumare. Se non è disposta a farlo, fumi meno. Se lei fuma durante l'allattamento, dovrebbe fumare dopo aver allattato e fare pause il più a lungo possibile tra una sigaretta e l'altra. Usi prodotti sostitutivi a base di nicotina possibilmente dopo l’allattamento.
Se lei mette in pratica i consigli dal 1° al 6° il suo consumo si ridurrà automaticamente Qui può saperne di più su come ridurre ulteriormente il consumo di tabacco.
Se lei mette in pratica i consigli dal 1° al ’8° lo smettere di fumare non è più così lontano. Qui trova consigli su come farcela a smettere di fumare.

Assumo il controllo

Le attuali restrizioni sono una sfida per molte fumatrici e molti fumatori.
Stopsmoking.ch offre consigli e astuzie sia per ex-fumatrici e ex-fumatori che anche per fumatrici e fumatori, in modo che possano superare con successo questo momento difficile all’interno delle loro quattro mura.

La situazione attuale, in cui noi tutti dobbiamo rinunciare a molte abitudini e porre dei limiti alle nostre libertà, è anche un’opportunità, per chi fuma, di smettere di fumare. Per farlo troverete i consigli necessari anche su Stopsmoking.ch.

Convinta? Convinto?

Vuole smettere di fumare adesso?
Passi all’azione!

Smetto