image-3

Mehr als 100 Gründe, dem Tabak abzuschwören

Smettere di fumare può essere difficile, ma ci sono molte ragioni per smettere. I vantaggi di smettRere di fumare sono quasi immediati e le ragioni per impegnarsi a smettere sono più di 100.

1. I fumatori hanno un rischio maggiore di sviluppare una polmonite grave e di morire per COVID-19.

2. Quando fumi, tutto puzza! dalla tua pelle alla casa tutta, i tuoi vestiti, le tue dita e il tuo respiro.

3. Il tabacco fa ingiallire i denti e fa produrre un eccesso di placca dentale.

4. Il fumo di tabacco e l’uso di tabacco senza fumo provocano l’alitosi (alito cattivo).

5. Il tabacco rende la pelle rugosa, facendoti sembrare più vecchio anticipatamente.
Il fumo invecchia prematuramente la pelle consumando le proteine ​​che conferiscono elasticità alla pelle, impoverendola di vitamina A e riducendo il flusso sanguigno.

6. Le rughe sono più evidenti intorno alle labbra e agli occhi. Il tabacco rende la pelle anche coriacea e secca.

7. Il fumo di tabacco aumenta il rischio di sviluppare la psoriasi, una condizione infiammatoria non contagiosa della pelle che si presenta con macchie rossastre (eritema) e pruriginose che si ricoprono di squame grigio-argentee, e si possono manifestare in ogni regione del corpo.

WNTD19_Banner_1366x768px_EN

Minaccia la salute dei tuoi amici e della tua famiglia, non solo la tua.

8. Oltre 1 milione di persone muoiono ogni anno a causa dell’esposizione al fumo passivo.

9. I non fumatori esposti al fumo passivo sono a rischio di sviluppare il cancro ai polmoni.

10. Le sigarette rimangono un’importante causa di incendi accidentali e conseguenti decessi.

11. Le sigarette elettroniche espongono anche i non fumatori e gli astanti alla nicotina e ad altri prodotti chimici nocivi.

12. L’esposizione al fumo passivo può aumentare il rischio di progressione dall’infezione da tubercolosi a malattia attiva.

13. L’esposizione al fumo passivo è associata al diabete di tipo 2.

Fumare o usare sigarette elettroniche vicino ai bambini compromette la loro salute e sicurezza

14. I bambini fumatori soffrono di una ridotta funzionalità polmonare, che continua a influenzarli sotto forma di disturbi respiratori cronici nell’età adulta.

15. L’esposizione dei bambini al liquido delle sigarette elettroniche continua a comportare gravi rischi. Esiste il rischio che i dispositivi perdano o che i bambini ingeriscano il liquido.

16. È noto che le sigarette elettroniche causano lesioni gravi, comprese ustioni, a causa di incendi ed esplosioni.

17. I bambini in età scolare esposti agli effetti nocivi del fumo passivo sono anche a rischio di asma a causa dell’infiammazione delle vie aeree ai polmoni.

18. I bambini di età inferiore a 2 anni che sono esposti al fumo passivo in casa potrebbero contrarre una malattia dell’orecchio medio che potrebbe portare a perdita dell’udito e sordità.

19. Smettere di fumare riduce il rischio di molte malattie legate al fumo passivo nei bambini, come malattie respiratorie (ad es. Asma) e infezioni dell’orecchio.

L’uso del tabacco ha conseguenze sociali negative

20. Tu vuoi essere un buon esempio per i tuoi figli, gli amici e le persone care.

21. L’uso del tabacco può influenzare negativamente le interazioni e le relazioni sociali.

22. Smettere significa che non ci sono restrizioni su dove puoi andare: puoi socializzare, senza sentirti isolato o dover uscire da un locale chiuso per fumare.

23. Smettere di fumare può renderti più produttivo – non dovrai interrompere ciò che stai facendo per fumare tutto il tempo.

È costoso: potresti spendere i tuoi soldi per cose più importanti

24. Uno studio ha rilevato che, considerando quelli per le sigarette e per le cure mediche, la perdita di entrate per e gli stipendi più bassi causati dal fumo e dall’esposizione al fumo passivo, l’insieme dei costi per fumatore ammontava a 1,4 milioni di dollari.

25. Il consumo di tabacco influisce sulla salute e sulla produttività dei lavoratori, rendendo più probabile la perdita di giorni di lavoro.

26. L’uso del tabacco contribuisce alla povertà dirottando sul tabacco la spesa delle famiglie dai bisogni di base come cibo e abitazione.

27. L’uso del tabacco grava sull’economia globale con una stima di 1,4 trilioni di dollari in costi sanitari per il trattamento delle malattie causate dal tabacco e del capitale umano perso a causa di malattie e decessi attribuibili al tabacco.

Il fumo riduce la tua fertilità

28. I fumatori hanno maggiori probabilità di andare incontro a infertilità. Smettere di fumare aumenta la probabilità di rimanere incinta, e riduce il rischio di avere parti prematuri, bambini con basso peso alla nascita e aborti spontanei.

29. Il fumo può causare disfunzione erettile. Limita il flusso di sangue al pene creando un’incapacità di raggiungere l’erezione. La disfunzione erettile è più comune nei fumatori ed è molto probabile che persista o diventi permanente a meno che l’uomo non smetta di fumare presto nella vita.

30. Il fumo riduce anche il numero di spermatozoi e la loro motilità negli uomini.

Tutte le forme di tabacco sono mortali

31. Ogni anno, oltre 8 milioni di persone muoiono a causa del tabacco.

32. Il tabacco uccide la metà dei suoi consumatori. L’uso del tabacco in qualsiasi forma ti deruba della tua salute e causa malattie debilitanti.

33. Fumare narghilè è dannoso quanto altre forme di consumo di tabacco.

34. Il tabacco da masticare può causare cancro alla bocca, perdita dei denti, denti marroni, macchie bianche e malattie gengivali.

35. La nicotina nel tabacco non da fumo viene assorbita più facilmente rispetto al fumo di sigarette, aumentando la capacità di stabilire la dipendenza.

Quando acquisti tabacco, stai sostenendo finanziariamente un’industria che sfrutta agricoltori e bambini e sospinge malattie e morte.

36. I coltivatori di tabacco sono esposti a problemi di salute a causa della nicotina assorbita attraverso la pelle, ma anche dell’esposizione a pesticidi tossici e alla polvere di tabacco.

37. In alcuni paesi, nella coltivazione del tabacco, sono impiegati anche i bambini che vedono danneggiata la loro salute e ridotta la possibilità di frequentare la scuola.

38. L’uso del tabacco può aggravare la povertà poiché i fumatori corrono un rischio molto più elevato di ammalarsi e morire prematuramente di cancro, attacchi di cuore, malattie respiratorie o altre malattie legate al tabacco, privando le famiglie del reddito tanto necessario e imponendo costi aggiuntivi per l’assistenza sanitaria .

39. La stragrande maggioranza degli occupati nel settore del tabacco guadagna pochissimo, mentre le grandi compagnie raccolgono enormi profitti.

I prodotti del tabacco riscaldato sono dannosi per la salute

40. I prodotti del tabacco riscaldato (Heated Tobacco Products HTP) espongono chi li usa a sostanze tossiche, molte delle quali possono provocare il cancro.

41. I prodotti del tabacco riscaldato sono anche essi prodotti del tabacco: passare dai prodotti del tabacco convenzionali agli HTP non equivale a smettere.

42. Non vi sono prove sufficienti per sostenere che i prodotti del tabacco riscaldato (HTP) sono meno dannosi rispetto alle sigarette convenzionali.

Le sigarette elettroniche sono dannose per la salute e non sono sicure.

43. I bambini e gli adolescenti che usano sigarette elettroniche raddoppiano le loro possibilità di diventare fumatori sigarette più tardi nella vita.

44. L’uso di sigarette elettroniche aumenta il rischio di malattie cardiache e polmonari.

45. La nicotina che si assorbe con le sigarette elettroniche è una droga che crea forte dipendenza e può danneggiare il cervello in via di sviluppo dei ragazzi.

L’uso del tabacco, in particolare il fumo, ti toglie il fiato

46. ​​Il consumo di tabacco è responsabile del 25% di tutti i decessi per cancro a livello globale.

47. I fumatori hanno una probabilità fino a 22 volte maggiore di sviluppare il cancro ai polmoni nel corso della loro vita rispetto ai non fumatori. Il fumo di tabacco è la causa principale del cancro ai polmoni, che causa oltre due terzi delle morti per cancro ai polmoni a livello globale.

48. Un fumatore di tabacco su cinque svilupperà una broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) nel corso della vita. Sono a rischio, in particolare, le persone che iniziano a fumare durante l’infanzia e l’adolescenza, poiché il fumo di tabacco rallenta significativamente la crescita e lo sviluppo del polmone.

49. Il fumo può aggravare l’asma negli adulti, limitando la loro attività, contribuendo alla disabilità e aumentando il rischio di attacchi di asma gravi che richiedono cure di emergenza.

50. Il fumo di tabacco raddoppia il rischio di trasformare la tubercolosi in stato latente in una forma attiva e può peggiorare la progressione naturale della malattia. Circa un quarto della popolazione mondiale soffre di tubercolosi latente.

Il tabacco spezza i cuori

51. Bastano solo poche sigarette al giorno, il fumo occasionale o l’esposizione al fumo passivo per far aumentare il rischio di malattie cardiache.

52. I fumatori di tabacco hanno un rischio doppio di ictus cerebrale e quadruplo di malattie cardiache.

53. Il fumo di tabacco danneggia le arterie del cuore, chiamate coronarie, provocando l’accumulo di placca e lo sviluppo di coaguli di sangue, limitando così il flusso sanguigno e provocando alla fine attacchi di cuore e ictus.

54. L’uso della nicotina e dei prodotti del tabacco aumenta il rischio di malattie cardiovascolari.

Fumo e rischi cardiovascolari

Il tabacco causa oltre 20 tipi di cancro, oltre a quello del polmone

55. Il fumo e il consumo di tabacco senza fumo causano il cancro della bocca, tumori delle labbra, della gola (faringe e laringe) e dell’esofago.

56. La rimozione chirurgica della laringe cancerosa può portare alla necessità di una tracheotomia, la creazione di un foro nel collo e nella trachea che consente al paziente di respirare.

57. I fumatori corrono un rischio significativamente più elevato di sviluppare la leucemia mieloide acuta; cancro delle cavità dei seni nasali e paranasali; cancro del colon-retto, dei reni, del fegato, del pancreas, dello stomaco o delle ovaie; e cancro delle basse vie urinarie, inclusi vescica, uretere e pelvi renale.

58. Alcuni studi hanno anche dimostrato un legame tra il fumo di tabacco e un aumento del rischio di cancro al seno, in particolare tra le forti fumatrici e le donne che iniziano a fumare prima della loro prima gravidanza.

59. È noto che il fumo aumenta il rischio di cancro cervicale nelle donne infettate dal papillomavirus umano.

I fumatori hanno maggiori probabilità di perdere la vista e l’udito

60. Il fumo provoca molte malattie degli occhi che, se non trattate, possono portare alla perdita permanente della vista.

61. I fumatori hanno maggiori probabilità dei non fumatori di sviluppare la degenerazione maculare legata all’età, una condizione che si traduce in una perdita irreversibile della vista.

62. I fumatori hanno anche un rischio maggiore di cataratta, un annebbiamento del cristallino che blocca la luce. La cataratta causa danni alla vista e la chirurgia è l’unica opzione per ripristinare la vista.

63. Alcuni dati suggeriscono che il fumo è anche causa di glaucoma, una condizione che aumenta la pressione all’interno degli occhi e può danneggiare la vista.

64. I fumatori adulti hanno maggiori probabilità di soffrire di ipoacusia.

Il tabacco danneggia quasi tutti gli organi del corpo

65. Chi fuma tabacco per tutta la vita perde, in media, almeno 10 anni di vita.

66. Ad ogni tiro di una sigaretta, le sostanze tossiche e gli agenti cancerogeni vengono rilasciati nell’organismo. Sono almeno 70 le sostanze chimiche del fumo che provocano il cancro.

67. Il rischio di sviluppare il diabete è maggiore nei fumatori.

68. Il fumo è un fattore di rischio per la demenza, un gruppo di disturbi che provocano il declino mentale.

69. La malattia di Alzheimer è la forma più comune di demenza e si stima che circa il 14% dei casi di Alzheimer, a livello globale, possa essere attribuito al fumo.

70. Le donne che fumano hanno maggiori probabilità di avere mestruazioni dolorose e sintomi della menopausa più gravi.

71. La menopausa si verifica 1–4 anni prima nelle donne fumatrici perché il fumo riduce la produzione di uova nelle ovaie, con perdita della funzione riproduttiva e, di conseguenza, livelli di estrogeni più bassi.

72. Il fumo di tabacco riduce l’apporto di ossigeno ai tessuti del corpo.

73. L’uso del tabacco limita il flusso sanguigno ai vari organi e tessuti. Se la condizione non è trattata, può portare alla cancrena (morte del tessuto corporeo) e necessità di amputazione delle aree colpite.

74. L’uso del tabacco aumenta il rischio di malattia parodontale, una malattia infiammatoria cronica che consuma le gengive e distrugge l’osso della mascella, portando alla perdita dei denti.

76. Ai fumatori di tabacco, in ospedale, è più difficile sospendere la ventilazione meccanica. Questo spesso allunga la loro permanenza in terapia intensiva e la degenza ospedaliera complessiva, esponendoli potenzialmente ad altre infezioni.

77. I fumatori hanno un rischio maggiore di disturbi gastrointestinali, come ulcere gastriche, malattie infiammatorie intestinali, associate a crampi addominali, diarrea persistente, febbre e sanguinamento rettale e tumori del tratto gastrointestinale.

78. I fumatori hanno maggiori probabilità di perdere densità ossea, di fratture e di sperimentare gravi complicazioni, come una guarigione ritardata o una mancata guarigione.

79. Il fumo di tabacco indebolisce il sistema immunitario, ponendo i fumatori a rischio di infezioni polmonari.

80. I fumatori con una predisposizione genetica alle malattie autoimmuni corrono un rischio maggiore di contrarre diverse malattie, tra cui l’artrite reumatoide, il morbo di Crohn, la meningite batterica, l’infezione postchirurgica e il cancro.

81. Il fumo espone gli individui immunocompromessi, come quelli che convivono con fibrosi cistica, sclerosi multipla o cancro, a un rischio maggiore di co-morbosità e morte prematura, correlate alla malattia .

82. Gli effetti immunosoppressivi del tabacco aumentano il rischio di sviluppare l’AIDS nelle persone che hanno contratto l’HIV (il virus dell’immunodeficienza acquisita). I sieropositivi fumatori perdono, in media, 12,3 anni di vita, che rappresenta più del doppio del numero di anni persi dai sieropositivi non fumatori.

L’uso di tabacco e la nicotina danneggiano il tuo bambino

83. L’uso del tabacco e l’esposizione al fumo di tabacco durante la gravidanza aumentano il rischio di morte fetale.

84. Le donne che fumano o che sono esposte al fumo passivo durante la gravidanza corrono un rischio maggiore di aborto spontaneo.

85. I nati morti (il parto di feti morti nel grembo materno) sono anche più comuni, e ciò è causato dalla mancanza di ossigeno fetale e dalle anomalie placentari indotte dal monossido di carbonio presente nel fumo di tabacco e dalla nicotina, che è presente sia nel fumo di tabacco e che nell’aerosol del tabacco senza fumo.

86. I fumatori corrono un rischio maggiore di gravidanze extrauterine, una complicanza potenzialmente fatale per la madre in cui l’ovulo fecondato si impianta all’esterno dell’utero.

87. La cessazione del fumo e la protezione dall’esposizione al fumo passivo sono particolarmente importanti per le donne in età riproduttiva che pianificano una gravidanza e durante la gravidanza.

88. Le sigarette elettroniche comportano rischi significativi per le donne in gravidanza che le usano, poiché possono danneggiare la crescita del feto.

89. I bambini nati da donne che fumano o usano tabacco non da fumo o sono esposte al fumo passivo durante la gravidanza hanno un rischio maggiore di nascere pretermine e di basso peso alla nascita.

image-4

Il tabacco inquina l’ambiente

90. A pagare per ripulire i rifiuti del tabacco sono i governi e le autorità locali pagano, non le compagnie del tabacco. Smetti di fumare per proteggere l’ambiente.

91. I mozziconi di sigaretta sono tra i rifiuti più comunemente abbandonati nell’ambiente e quelli trovati più frequentemente sulle spiagge e sulle rive di corsi d’acqua e del mare, in tutto il mondo.

92. Nei mozziconi di sigaretta, sono state identificate diverse sostanze pericolose, inclusi arsenico, piombo, nicotina e formaldeide. Queste sostanze vengono rilasciate dai mozziconi negli ambienti acquatici e nel suolo.

93. Il fumo di tabacco può contribuire in modo misurabile ai livelli di inquinamento atmosferico in una città.

94. Ogni anno si producono 6 trilioni di sigarette, equivalenti a circa 300 miliardi di pacchetti. Siccome una confezione pesa 6 grammi, i rifiuti di imballaggio ammontano in totale a 1.800.000 tonnellate di un insieme composto da carta, inchiostro, cellophane, pellicola e colla.
Se si aggiungono i rifiuti dell’imballaggio delle stecche e gli scatoli che le contengono il totale annuo dei rifiuti solidi post-consumo ammontano ad almeno 2.000.000 di tonnellate.

95. La maggior parte delle sigarette si accende con fiammiferi o accendini a gas. Se, ad esempio, i fiammiferi di legno fossero utilizzati per accendere una sigaretta ogni due, i sei trilioni di sigarette fumate a livello globale ogni anno richiederebbero la distruzione di circa nove milioni di alberi per produrre tre trilioni di fiammiferi.

96. Le sigarette elettroniche e i prodotti del tabacco riscaldati possono contenere batterie che richiedono uno smaltimento speciale, ed anche prodotti chimici, imballaggi e altri materiali non biodegradabili.

97. Attualmente, la maggior parte delle cartucce di plastica liquide per sigarette elettroniche non sono riutilizzabili o riciclabili: le società transnazionali tendono a vendere quelle usa e getta, presumibilmente per aumentare le vendite ai clienti fidelizzati.

98. Le emissioni dovute alla produzione di tabacco equivalgano a 3 milioni di voli transatlantici.

99. Il fumo di tabacco contiene tre tipi di gas serra: anidride carbonica, metano e protossido di azoto che inquinano gli ambienti interni ed esterni.

100. In tutto il mondo, ogni anno circa 200.000 ettari di terreno agricolo sono destinati alla tabacchicoltura, incluso l’essiccamento delle foglie.

101. La deforestazione per la coltivazione del tabacco ha molte gravi conseguenze ambientali, tra cui la perdita di biodiversità, l’erosione e il degrado del suolo, l’inquinamento dell’acqua e l’aumento del biossido di carbonio atmosferico.

102. La coltivazione del tabacco di solito comporta un uso importante di sostanze chimiche, inclusi pesticidi, fertilizzanti e regolatori della crescita. Queste sostanze chimiche possono inquinare le fonti di acqua potabile a causa del deflusso dalle aree di coltivazione del tabacco.

103. Per la lavorazione (essiccamento) delle foglie di tabacco necessarie a produrre 300 sigarette (circa una stecca e mezza) viene consumato un intero albero.

104. Ogni anno si producono 6 trilioni di sigarette, equivalenti a circa 300 miliardi di pacchetti. Siccome una confezione pesa 6 grammi, i rifiuti di imballaggio ammontano in totale a 1.800.000 tonnellate di un insieme composto da carta, inchiostro, cellophane, pellicola e colla.
Se si aggiungono i rifiuti dell’imballaggio delle stecche e gli scatoli che le contengono il totale annuo dei rifiuti solidi post-consumo ammontano ad almeno 2.000.000 di tonnellate.